Emporio Siloe

Tempo di lettura: 4 minuti


Emporio Siloe
Emporio Siloe

EMPORIO DELLA SOLIDARIETÀ “SILOE”
www.emporiosiloe.it

La povertà crescente

L’incidenza della povertà assoluta tra le famiglie con 3 o più figli minori è salita dal 18,3% del 2015 al 26,8% del 2016. In Italia 1 bambino su 7 nasce e cresce in condizioni di povertà assoluta. Sono i minori quelli che patiscono maggiormente per l’aggravarsi del disagio economico, con un incremento dell’incidenza della povertà assoluta che raggiunge il 12,5% nel 2016, dal 10,9% nel 2015, e dal 3,9% nel 2005.

Un utile strumento

L’Emporio della Solidarietà è uno strumento importante per aiutare, attraverso la distribuzione di beni di prima necessità, persone e nuclei familiari italiani e stranieri, in condizione di reale difficoltà,  per un periodo di tempo sufficiente a renderli più autonomi e integrati.
L’emporio opera grazie all’opera di volontari ben motivati e formati, secondo una logica che supera quella della “distribuzione del pacco viveri”, per dare maggiore dignità alle persone che scelgono liberamente beni di prima necessità (dai generi alimentari ai prodotti per l’igiene personale e per la casa) in base al fabbisogno familiare.

Le origini

L’Emporio Siloe, insieme ad altre due strutture analoghe a San Sisto e Schiavo di Marsciano, è stato fortemente voluto e sostenuto dal Cardinale Gualtiero Bassetti, come segno concreto di vicinanza ai fratelli più bisognosi nell’anno del Giubileo straordinario della Misericordia. Dall’agosto 2106 l’Emporio dunque è un aiuto concreto a tanti nuclei familiari in difficoltà, ma anche luogo di incontro, ascolto, conoscenza reciproca, amicizia e spiritualità.
L’allestimento degli empori è avvenuto grazie al coinvolgimento di parrocchie e istituzioni civili, e al contributo di Caritas italiana, della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e di realtà imprenditoriali e di benefattori privati. Si tratta di welfare comunitario o collaborativo.

I rapporti con il territorio

L’Emporio ha effetti positivi sul territorio, per gli investimenti che ha richiesto, per il lavoro che può assicurare, per il contributo al rafforzamento della coesione sociale, che favorisce un migliore andamento dell’economia. In questa prospettiva, il welfare è un motore di sviluppo, poiché sviluppo, inclusione e coesione sociale siano dimensioni tra loro intrecciate: equità ed economia ben funzionante vanno di pari passo.

Alcuni dati

La gestione dell’Emporio Siloe vede coinvolte le Caritas parrocchiali di Ponte San Giovanni, Torgiano, San Martino in Colle, Ponte Nuovo, San Martino in Campo e Montebello.
I suoi servizi riguardano:

  • 308 famiglie;
  • 720 persone;
  • 41 bambini tra 0 e 2 anni;
  • 36 volontari Risorse Fondazione cassa di risparmio di perugia parrocchie;
  • erogati nel primo anno di vita 15.000 kg di alimenti, donati da Banco alimentare, Agea e privati, o acquistati con le risorse della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

L’emporio è aperto il lunedì dalle 15.30 alle 18.30; il mercoledì dalle 9.30 alle 12.30; il venerdì dalle 15.30 alle 18.30.

Collaborazione

Per sostenere l’Emporio della Solidarietà è possibile:

  • fare un’offerta per sostenere i costi del progetto;
  • versare il controvalore di una spesa mensile da donare ad una famiglia in difficoltà;
  • rendersi disponibile come volontario per le varie attività;
  • aiutare a promuovere il progetto, partecipando all’organizzazione di eventi;
  • donare prodotti alimentari, partecipando alle raccolte.
Puoi condividere...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •